Consigli per implementare cambiamenti nella cultura aziendale

Vector de Logo diseñado por FreepikViviamo un presente dove la parola d’ordine è cambiamento costante; le nuove tecnologie, i cambiamenti del mercato, la concorrenza per il prodotto e per i talenti dei collaboratori, sono alcuni dei fattori che portano a dover cambiare. In questo presente, le aziende devono essere flessibili a sufficienza per implementare cambiamenti nella loro cultura aziendale quando questa lo richieda.

È evidente che alcuni cambiamenti possono essere implementati più facilmente. Ma i cambiamenti che abbiano effetti sulla cultura aziendale saranno più difficili di ottenere. Per fare in modo che abbiano un effetto positivo e contribuiscano a raggiungere gli obiettivi aziendali e non influenzino negativamente la produttività, sarà imprescindibile che la implementazione sia fatta in modo graduale, seguendo una pianificazione che porti alla accettazione da parte delle persone che ne fanno parte. Questo, può essere veramente difficile.

Cosa intendiamo per cultura aziendale?
Parliamo dell’insieme di attitudini, credenze, motivazioni, tecniche, strumenti, valori e comportamenti comuni, condivisi dalle persone che ne fanno parte. Permette la definizione di limiti, rafforzare il coinvolgimento dei collaboratori e della stabilità sociale in essa presente.

Il processo di cambiamento
Realizzare cambiamenti nella cultura aziendale è un processo che richiede la considerazione di una serie di passi, che iniziano con la identificazione degli aspetti a modificare. Partiamo dall’analisi dello stato attuale del settore produttivo di appartenenza. In alcune situazioni può essere utile avere un team di consulenti che, dal esterno, dia una visione più ampia ed aiuti a valutare lo stato attuale confrontandolo con quello ideale per determinare quali aspetti della cultura aziendale sono necessari cambiare.
Dopo questa definizione, è importante creare un piano di azione e metterlo in pratica. Le capacità di leadership del management sono un elemento essenziale per ottenere un cambiamento soddisfacente; quindi è da queste capacità che dobbiamo iniziare il percorso; sviluppandole nel management.

Combattere la resistenza al cambiamento
Il cambiamento è fonte di incertezza, perciò la resistenza può essere una risposta usuale nei collaboratori, soprattutto quando la cultura aziendale è molto radicata nella storia dell’azienda. La comunicazione è chiave per contrastare questa situazione, così come lo è l’esempio di chi impulsa la nuova strada.

Per questo motivo è importante orientare e formare i collaboratori con l’obiettivo di ridurre la sensazione di incertezza che possano sentire; condividere con loro i motivi del cambiamento per far sì che siano disposti ad agire diversamente, con nuove funzioni e visualizzando le nuove possibilità.

Può essere utile promuovere un ambiente lavorativo energico e positivo, che favorisca la fiducia, il benessere, la cooperazione, la comunicazione effettiva, i rapporti amabili e, soprattutto, il coinvolgimento dei collaboratori. Lavorare su questi aspetti aiuterà ad implementare il cambiamento senza incidere nella produttività dell’azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *